Come colorare la frutta martorana

Colorare la frutta martorana con i coloranti in polvere

colorare_frutta_martorana

Ero un po’ indecisa se scrivere o meno questo post. Trattandosi di cibo, avevo paura di uscire fuori tema. Temevo che fare un tutorial su come colorare la frutta martorana non fosse pertinente… ma poi ho pensato: Chissene! Si usano le mani? Si usano pennelli e colori? Allora si può condividere su un blog creativo! Così, ho deciso di pubblicare le mie esperienze in merito alla colorazione della pasta di mandorle (in Sicilia viene chiamata Frutta Martorana se modellata in piccoli fruttini).

come_colorare_martorana

Chi non sa cos’é la frutta martorana, talvolta chiamata marzapane, potrà trovare la ricetta online. Qui spiegherò soltanto come colorarla, però, premetto che:
-Le foto che seguono sono il risultato dei primi tre tentativi.
-Non sono un’esperta e non mi ero cimentata prima nella colorazione del marzapane.
-La superficie dei fruttini non è liscia come quella della frutta martorana venduta in pasticceria perché è stata preparata a partire dalle mandorle tritate.
-Il più delle volte, la martorana viene foggiata per mezzo di stampi di gesso bivalve, io ho voluto provare a modellare i fruttini senza le formine e il risultato in alcuni casi è stato soddisfacente… in altri… decisamente un flop!

Come colorare il marzapane con i colori per alimenti

Occorrente:

  • Pasta di mandorle fatta in casa
  • Coloranti alimentari in polvere
  • Alcool puro o liquore ad alta gradazione alcolica
  • Pennellini piatti a setole dure

colorare_martorana

Una volta formati i fruttini, il marzapane può essere dipinto solo se ben asciutto (solitamente occorrono all’incirca 24 ore).
I colori devono essere rigorosamente per alimenti, meglio se in polvere e vanno diluiti in alcool puro. Si consiglia di diluire i colori in polvere in alcool per una migliore conservazione dei fruttini: utilizzando l’acqua c’è il rischio che la frutta martorana si deteriori. In assenza dell’alcool puro si può usare un liquore bianco ad alta gradazione. I fruttini delle foto sono stati colorati con la grappa: si sono conservati perfettamente per mesi e il colore è rimasto brillante anche a distanza di tempo.

Scegliete pennelli adatti agli alimenti e di buona qualità. Pennelli scadenti potrebbero perder le setole (che si andranno ad appiccicare, odiosamente, sulla superficie dei fruttini). I migliori sono quelli da pasticcere e vengono usati per colorare la pasta di zucchero; sono sintetici e a setole dure. Un ottimo set è in vendita online: Pennelli per cake design.

Una volta dipinta, lasciate asciugare la frutta martorana per altre 24 ore prima di confezionarla.

colorare_marzapane
Colorare la frutta martorana in modo realistico è semplicissimo. Nel video che segue imparerete a dipingere limoni e pere, e a scegliere le giuste tonalità.

Articoli correlati

Commenta con fb, Wp o G+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...