Plastificare senza plastificatrice

Plastificare in casa con scotch o carta adesiva

plastificare_senza_plastificatrice

Per le persone creative la plastificatrice è uno strumento dai mille utilizzi; per le plannerine è impensabile non averne una, e per le romantiche i ricordi non sarebbero più gli stessi senza!

Si plastificano card, liste, menù, e tutto ciò che di cartaceo ha un valore simbolico e/o si desidera proteggere dall’usura del tempo. Plannerine, creative e romantiche hanno quindi quasi tutte una plastificatrice… ma “le persone normali” che hanno bisogno di plastificare una tantum… come fanno?

Per plastificare senza plastificatrice c’è chi si rivolge alle copisterie e chi si ingegna col ferro di stiro. In entrambi i casi però vi è una spesa da affrontare per ogni singolo foglio.

Nel caso del ferro da stiro, se si pensa al costo dei fogli sfusi e al fatto che non è detto che la plastificazione riesca al primo tentativo, la spesa è doppia. Così, per chi plastifica di tanto in tanto, anche questa tecnica può rivelarsi scomoda e dispendiosa.

Considerando poi, che la plastificazione serve per proteggere la carta dall’umidità, usura e sporco, è sufficiente aver a disposizione una pellicola trasparente e impermeabile. Di conseguenza, plastificare senza plastificatrice si può fare in due modi:

  • con lo scotch, per piccoli fogli e ritagli (o per alcuni oggetti tridimensionali di carta, tipo il cubo in foto)
  • con la carta adesiva trasparente, per fogli A4 e oltre.

Come plastificare senza plastificatrice e ferro da stiro

Per plastificare senza plastificatrice e ferro da stiro si può usare la carta adesiva trasparente lucida. La carta adesiva trasparente si acquista nei negozi di bricolage, casalinghi o nelle cartolerie. Nei negozi di bricolage è venduta a rotoli, mentre nelle cartolerie a pacchi di fogli A4.

Occorrente:

  • Carta adesiva trasparente lucida in fogli o a rotolo
  • Forbici

Procedimento:

  1. Prendete il foglio che volete proteggere e appoggiatelo sulla carta adesiva.
  2. Misurate sia la base che l’altezza e ricavate dalla carta un pezzo pari al doppio delle misure.
  3. Aggiungete 5 mm in più per i margini di ogni lato quindi ritagliate con le forbici.
  4. Separate la parte adesiva dalla carta e applicatela sul foglio da plastificare (nel mio caso, un segnalibro) considerando i 5 mm di margine.
  5. Fate aderir bene cercando di eliminare le bolle d’aria e piegate la carta adesiva sul retro del foglio.
  6. Pressate aiutandovi con le forbici o un osso piegacarta.
  7. Rifilate i bordi.

guida_plastificare_senza_plastificatrice

Plastificare con lo scotch

Piccoli fogli di carta senza eccessivo valore o le card gioco dei bambini si possono proteggere dalle intemperie con lo scotch da imballaggio trasparente.

Il nastro adesivo può essere sfruttato come pellicola protettiva anche per alcuni oggetti tridimensionali in carta quali dadi e solidi da costruire.

Questa tecnica meno si presta a ritagli a cui teniamo molto in quanto lo scotch con gli anni potrebbe ingiallirsi.

plastificare_con_scotch

Perché plastificare senza plastificatrice o ferro da stiro

A parte il lato economico, in alcuni casi (come quello specifico di scontrini ricordo, biglietti del cinema, etc), plastificare senza plastificatrice o ferro da stiro ha i suoi vantaggi.

Per evitare che l’inchiostro svanisca, carte sensibili alle temperature come quelle dei ticket concerti, andrebbero plastificati a freddo. Plastificando in casa tali tipi di carta soltanto adoperando la carta adesiva trasparente come pellicola protettiva, la carta non verrà alterata e biglietti e scontrini resteranno intatti nel tempo.

questa tecnica ho plastificato artigianalmente segnalibri, wishlist, cartoline e fogli di carta a cui tenevo, e che col tempo, inevitabilmente, si sarebbero sciupati.

Provate anche voi! E se avete dei dubbi, scrivetelo pure nei commenti!

Articoli correlati

Commenta con fb, Wp o G+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...